martedì 15 luglio 2008

Risposta dell'ASSESSORATO alla MENZOGNA E SCARICAMENTO BARILI ... in termini tecnici ... Famiglia, Scuola e Politiche Sociali

Gentile signor .....,
non possiamo che scusarci con le famiglie che sono state coinvolte dai disservizi che descrive.

Le assicuriamo che stiamo lavorando alacremente per ridurre al minimo idisagi causati in questi giorni dalle agitazioni sindacali, nominando personale qualificato a sostituzione di quanti non si sono presentati in servizio.

Gli educatori del Comune di Milano hanno da sempre dato la loro reperibilità per il mese di luglio e la loro disponibilità volontaria: quest'anno si è richiesto loro di attuarla sistematicamente a turnazione sulla base delle richieste delle famiglie.

Purtroppo i tavoli aperti con le organizzazioni sindacali non hanno ad oggi portato all'accordo auspicato, in quanto si vorrebbe mantenere una "volontarietà" che è ormai incompatibile con una garanzia di servizio richiesto da un numero sempre più consistente di famiglie.

Siamo desolati che gli effetti delle agitazioni di questi giorni, dovuti anche a questo punto ad un irrigidimento con conseguente "non informazione" fra gli interessati che ha reso difficile attuare in tempi utili organizzazioni alternative, ricadano su voi genitori e sui vostri bambini,che hanno il diritto di usufruire di un servizio opportunamente organizzato.

Se desidera presentare una formale domanda di rimborso, che verrà considerata dal Settore Servizi all'Infanzia alla luce dei regolamentivigenti, può farla pervenire all'Ufficio Protocollo o in largo Treves 1 -20121 Milano, o in via Porpora 10 - 20131 Milano.

Cordiali saluti

Direzione Centrale Famiglia, Scuola e Politiche Sociali
Settore Servizi all'Infanzia

1 commento:

nayamah ha detto...

MANON SI VERGOGNA A DIRE CERTE COSE SUL PERSONALE EDUCATIVO CHE DURANTE TUTTO L'ANNO EDUCATIVO MANDAAVANTI LE SCUOLE ED I NIDI DI QUESTO COMUNE, FACENDO I SALTI MORTALI? MA COME SI ARROGA IL DIRITTO DI DIRE CHE NOI NON CI SIAMO DATE VOLONTARIE PER MANCANZA DI VOLONTARIETA', IO LO ERO, MA GRAZIE ALLA VOSTRA ARROGANZAIN TRATTATIVA, HO PER "SERIETA'" DECLINATO LA MIA VOLONTARIETA'. SE AVESTE CURATO A DOVERE QUESTO SETTORE COME SAREBBE AUSPICABILE DA DEGLI AMMINISTRATORI ATTENTI TUTTO QUESTO BAILLAMME NON SAREBBE SUCCESSO. GUARDATE OLTRE LE SPALLIERE DELLE VOSTRE POLTRONE, MAGARI VI ACCORGETE DI QUANTO STATE PERDENDO IN AFFIDABILITA' E CORRETTEZZA PER CHI LAVORA DAVVERO CON I FIGLI DI QUESTA CITTA'. NADIA